Agenzia Perdonà e Fronius: 10 anni di un presente sostenibile

80

L’emergenza sanitaria ha cambiato il mondo del lavoro: se in meglio o in peggio, è ancora presto per dirlo, ma noi il bicchiere lo vediamo mezzo pieno. Più tempo a disposizione grazie allo smart working, un maggiore rispetto dell’ambiente grazie agli spostamenti ridotti, più attenzione alle Risorse Umane, alle loro esigenze oltre il lavoro.

Sono temi più centrali che mai, a partire da quello dell’ambiente che richiede a tutti, datori di lavoro e dipendenti, un cambio di paradigma, una nuova mentalità che elimina la freddezza e lascia il posto al calore umano. Insomma: le aziende devono diventare più vive, sostenibili, umane. Proprio come le persone.

Sono temi che ci sono sempre stati a cuore e che siamo felici di far fruttare ulteriormente, ora che i tempi sono più maturi.

E sono proprio questi temi ad averci riportato alla mente i dieci anni di lavoro con Fronius Italia, colosso dell’energia alternativa con cui condividiamo la filosofia e lo stesso rispetto per ambiente e persone.

Un evento memorabile per Fronius

Fronius Italia è probabilmente il cliente per cui la nostra vocazione di Agenzia di Comunicazione Integrata è stata sfruttata al meglio. Brochure, cataloghi, biglietti da visita… sono una parte importante del nostro lavoro, ma solo piccoli tasselli di una storia più importante: quella del brand nella sua interezza, a cavallo tra mondo digitale e reale. Qualcosa di evanescente ma anche incredibilmente umano e tangibile.

Era il 2017 quando la nostra capacità di organizzatori di eventi veniva messa alla prova con un evento Fronius davvero memorabile: “Re-start, rispetto e coscienza per un’energia sostenibile”. La location era il Palazzo della Gran Guardia a Verona, il tema quello dell’energia rinnovabile, e il padrino della manifestazione era Maurizio Cheli: astronauta italiano che in quanto a tecnologia, umanità e coraggio non era secondo a nessuno.

Agenzia Perdonà Verona organizzatore eventi - Fronius

L’evento fu un successo e servì a Fronius per ribadire il proprio posizionamento e il messaggio: la sostenibilità non poteva essere solo il futuro, ma anche il presente. E doveva passare non solo per l’energia ma anche per i veri protagonisti del mondo del lavoro: non le tecnologie, ma le Risorse Umane.

Il viaggio a Wels

Sono le relazioni il cuore pulsante del nostro lavoro e quando un cliente ci coinvolge e ci fa immergere nel suo mondo, è sempre un’emozione. In questo, Fronius ci ha ispirato e ha fatto scuola. Nel 2018, Chiara Cavagion e Serena Chesini, Graphic Designer coinvolte da anni nei progetti Fronius, sono partite alla volta di Wels, invitate di persona dal nostro cliente a visitare la sede principale. Un giro nell’area produttiva, ma anche un tuffo nel welfare aziendale, dove del collaboratore non contano solo competenze e job description ma anche salute, benessere piscologico, qualità di vita.

Entrambe sono tornate in Agenzia con un sorriso sulla faccia. Avevano avvertito un’aria speciale, ma che allo stesso tempo sapeva di casa o meglio, d’Agenzia.

Il futuro sempre più umano e sostenibile.

Siamo d’accordo con Fronius. È tempo di sostenibilità. Di trovare il coraggio di superare le vecchie abitudini. E ogni cambiamento deve partire da una promessa: da un Pay Off, nel nostro caso. Nel solco della sostenibilità e di un rinnovato rispetto delle risorse umane, noi di Agenzia Perdonà abbiamo deciso di mandare in pensione il nostro storico motto “Comunicare in Business Class” e lasciare il posto a quello nuovo: Brands Speak Human.

In tre parole spiega quello in cui crediamo. Aziende rinnovate, sempre più vicine alle persone (e alle personas), più sostenibili in ogni senso, per l’uomo e l’ambiente.

Aziende che devono parlare umano, non nel senso di linguaggio, ma dell’intero mondo umano, fatto di speranze, paure, dubbi, risate, fiducia, coraggio perso e ritrovato, voglia di rialzarsi e cambiare. È quello in cui crediamo ed è il modo in cui vogliamo affrontare non solo il futuro ma anche il presente.