Alpenmade – un viaggio con una partenza comune

202
Alpenmade - Palo MErlina e Christian Perdonà

Quando ci viene chiesto di accompagnare un brand nel suo percorso sul mercato, noi lo concepiamo come un viaggio vero e proprio. Se ci pensate bene, è proprio questo: un’avventura attraverso gli anni, con i target che cambiano gusti e bisogni, con tecnologie innovative che si affacciano e minacciano di cambiare il mondo per sempre, e in questo caso sta a noi prendere il treno al volo per non restare indietro a crogiolarsi nel “si stava meglio una volta”. Un viaggio che, a volte, parte da un luogo in comune. Nel caso di Alpenmade questo luogo era Bressanone. Brixen, per i germanofoni.

Quando Christian Perdonà ha conosciuto l’azienda capitanata dal vulcanico Paolo Merlin, aveva un nome diverso: Alpenmöbel. Era il segno che il legame con la terra d’origine contava ed era l’ispirazione del loro percorso creativo. Per entrambi: Christian Perdonà, CEO della nostra agenzia, è originario della Val d’Isarco ed entrare in contatto con Alpenmade è stata l’occasione, per lui, di ripercorrere i paesaggi della sua infanzia. Un viaggio con una radice in comune, appunto, che oggi vogliamo raccontare.

Da Alpenmöbel ad Alpenmade

A volte per crescere bisogna rinunciare a qualcosa, anche al proprio nome. È un percorso che prima o poi molte aziende si trovano ad affrontare, e succede quando gli orizzonti di casa stanno stretti. È quanto accaduto alla “vecchia” Alpenmöbel, che con un mercato sempre più internazionale doveva cambiare identità. Anche qui a fare la differenza è stata la fiducia in un’agenzia di comunicazione creativa e propositiva, a servizio completo, che ha rinnovato lo stile ma senza dimenticare quelle radici comuni, che sono il cuore pulsante di un brand. L’operazione di naming è stata emozionante e ci ha permesso di creare una nuova identità, più moderna, lussuosa ed elegante. Era nata Alpenmade.

Alpenmade-immagine coordinata-agenzia perdonà

Un percorso partito con un nuovo logo e con rinnovati strumenti di comunicazione. Ritrovare questo cambiamento nelle fotografie degli strumenti che studiavamo negli anni ’80 e vedere da “com’eravamo” a “come siamo ora” è un altro tipo di viaggio: quello nei ricordi d’agenzia che diventano palestra per le “nuove leve”.

Mettere palazzi interi su carta – I Guest Book Alpenmade

Il cuore del lavoro di Alpenmade è l’arredo chiavi in mano di hotel e di prestigiose ville private. Sono capolavori del Made in Italy, dove ogni dettaglio è prezioso, dalle fontane scolpite su misura alle opere d’arte riprodotte a mano. Un racconto che si merita il supporto giusto. I Guest book Alpenmade sono ormai diventati un esempio di stile per clienti vecchi e nuovi, e preziose referenze per il nostro portfolio. Un format grafico e uno storytelling che si sono evoluti nel tempo ma i cui obiettivi sono rimasti sempre gli stessi: rendere la bellezza sfogliabile e memorabile.

Alpenmade - Agenzia Perdonà - letteratura aziendale

Da Bressanone alla Russia – Il viaggio a Nefteyugansk

È proprio alla caccia di questa bellezza che nel 2010 siamo partiti per la prima volta per il Royal Plaza di Nefteyugansk, Siberia. Terra sperduta ma ricca di gas e petrolio. In questo paese, Alpenmade aveva appena terminato un ambizioso progetto di arredamento per un Luxury Hotel. Era agosto, la settimana di ferragosto. Ci fu un altro viaggio, sempre per un servizio fotografico, questa volta in febbraio, e con una temperatura da record: – 45°.

Fortunatamente c’era una mascotte a fare compagnia a Christian Perdonà che dovette riconfermare il buon risultato ottenuto con il servizio fotografico fatto negli anni prima in hotel, questa volta per una residenza privata, sempre alpenmade e sempre Made in italy.

Da questo viaggio – in cui per la prima volta la nostra Agenzia si è spinta più lontano che mai da Verona – è nato un racconto fotografico e di contenuto destinato a lasciare una firma e un ricordo indelebili nel nostro rapporto con Alpenmade.

Avevamo dimostrato la nostra stoffa: quella di un’agenzia per cui le distanze non sono un limite, ma un’opportunità da cogliere.

Sales & Direct marketing memorabili – lo show wagon Alpemade

Dello show wagon Alpenmade (alpenmöbel) ve ne abbiamo parlato in questo articolo, che siamo orgogliosi di rispolverare. È un esempio di strategia di vendita e marketing che rappresenta la nostra vocazione ad ottenere risultati concreti, misurabili. Anche al giorno d’oggi, dove bisogna osare per vendere e diventare virali, questa attività resta la nostra missione principale.

L’idea consisteva nell’inviare per posta una piccola scatolina con all’interno un modellino di camion e un invito apparentemente normale (Il target erano i rivenditori di camere per alberghi e il mercato DACH). In realtà nascondeva un piccolo bluff.

“Caro cliente – nei prossimi giorni riceverai le nostre nuove collezioni di camere per hotel, da esporre nel tuo show room, sperando di aiutarti a sviluppare meglio il tuo business ti salutiamo, ecc ecc.”

L’invito scatenava le reazioni anche accese di molti di loro che non ne volevano assolutamente sapere: “Ma quali camere? – ci dicevano i clienti inviperiti, intasando il centralino dell’azienda – noi non abbiamo ordinato nulla, tanto meno un’intera camera!”

Era stato previsto anche questo e in azienda ci si era preparati a sostenere il simpatico bluff.

Si trattava di reggere il palco fino a quando davanti alle loro sedi si presentava il vero camion, allestito con le vere camere d’albergo. Alle loro preoccupazioni prendeva il sopravvento il sorriso quando salivano nello show wagon.

Ancora oggi molti di loro lo conservano come un gadget di un iniziativa commerciale e creativa memorabile.

Agenzia Perdonà_gadget marketing

Alpenmade oggi – cosa ci riserva il domani

Quando un rapporto di lavoro e di stima continua nel tempo, è il raggiungimento del sogno di qualsiasi creativo pubblicitario. Significa che il cliente è soddisfatto dei risultati, si fida e si affida. Significa che la creatività d’Agenzia è a prova di invecchiamento.

Nel 2019, Alpenmade ha iniziato un nuovo percorso con noi: l’attività social su Facebook e Instagram. A distanza di un anno, il brand ha collezionato fan da tutto il mondo, contribuendo a rendere virale lo stile e l’artigianalità Alpemade.

Una nuova sfida che percorriamo con la stessa consapevolezza: quando nel tuo lavoro ci sono veri valori, il viaggio al fianco del brand ti porterà lontano.