Cartasia – a Lucca la creatività è la carta vincente

78
Cartasia 2021 a Lucca_ Fiera arte e carta

Torna a Lucca, fino al 26 settembre, Cartasia: la manifestazione internazionale dedicata alla Paper Art, arrivata alla decima edizione. Tutta la città ferve di iniziative culturali, mostre indoor e splendide opere monumentali spuntate come funghi tra i palazzi storici. Un’occasione per vivere la città seguendo la carta e non la cartina.

Anche nell’era del repost e del binge watching, la carta ha ancora un ruolo fondamentale nello sviluppo della cultura e della creatività. Noi, che insieme a lei ci lavoriamo dal 1986, sappiamo che non tramonterà mai e che continuerà a dare voce ai giovani artisti di tutto il mondo che, da una pagina bianca, riusciranno a trarre sempre qualcosa di straordinario. Anche alla Biennale di Lucca la pensano come noi.

Cartasia_festival Lucca_scultura

È proprio qui che, per il decimo anno, sta andando in scena la nuova edizione del Festival di Cartasia. Una manifestazione che apre le porte della città alla Paper Art, popolandola di mostre indoor, performance live, workshop ed esposizioni (oltre alle immancabili degustazioni di squisitezze del territorio). Tema di quest’anno è “Paura e desiderio” binomio su cui numerosi artisti da tutto il mondo hanno sfoderato il loro talento. Tra gli espositori figura anche il Giappone, paese ospite di questa edizione, vista la sua lunga tradizione di arte a base di carta (qualcuno ha nominato gli origami?).

Lucca Biennale_scultura_Cartasia

Palazzo Pretorio, Porta dei Borghi, Piazza Napoleone, Piazza Cittadella, San Frediano, San Francesco, Guidiccioni e Santa Maria. I luoghi chiave della città vengono arricchiti da monumentali sculture in carta, in un dialogo suggestivo tra architettura antica e nuova sensibilità. Ma il dialogo più importante è quello tra arte e imprenditoria, tra giovani creativi ed aziende. Lucca, infatti, ha una lunga tradizione cartiera e sono tanti i produttori che hanno scelto di diventare partner, alimentando la creatività.

La ripartenza degli eventi culturali, insomma, entra nel vivo e colora una delle più affascinanti città d’Italia. L’arte ritrova la sua voce, grazie a un materiale che accompagna le nostre vite da sempre e ha ancora molto da dire. Guai a scartare la carta: che creativi saremmo, altrimenti?