Balconscenico. Un successo da ripercorrere.

115

Ispirazione, creatività, comunicazione integrata fisica e digitale, ufficio stampa,  produzione di tutti materiali, controllo qualità… abbiamo dimenticato qualcosa?

Festival sorprendente dove la musica viene suonata dai balconi dei palazzi storici di Verona, Balconscenico è stato un vero banco di prova di tutto ciò che Agenzia Perdonà può mettere in scena per un grande evento mediatico e più in generale per qualsiasi progetto di comunicazione di ampio respiro.

“Quando Tiziano Meglioranzi, Presidente della Corporazione Esercenti del Centro Storico di Verona, ideatore del format e del marchio, ci ha parlato del Festival Balconscenico, ce ne siamo innamorati subito. Un’idea semplice ma potente, come piace a noi”.

Christian Perdonà

 

Tiziano Meglioranzi, ideatore di Balconscenico (al centro) con Marianna D’Ardes, direttrice artistica del festival e Christian Perdonà.

Il Brief: l’incarico si trasforma in collaborazione.

Balconscenico rappresenta il classico caso in cui un brief si trasforma in una richiesta di collaborazione a tutto campo, finalizzata a una generale valorizzazione dell’evento. Sono i progetti che in Agenzia ci danno maggior soddisfazione.

In alto le relazioni: la filosofia del “da cosa nasce cosa”.

Da sempre crediamo nella relazione come motore del fare, al punto di aver sintetizzato questa convinzione nella formula “Da cosa nasce cosa”.

È stato così anche per Balconscenico, coinvolgendo il fondo Patrizia AG Italia, colosso tedesco dell’asset manager immobiliare, di cui l’Agenzia stava curando la comunicazione per la riqualificazione dell’Area ex Mercati Generali di Verona.

Consegna targa di riconoscenza a Dario Strano country manager Patrizia Italia da Tiziano Meglioranzi

La proposta di sponsorizzare l’evento è stata subito abbracciata con entusiasmo da Patrizia grazie anche alla conoscenza dei temi della corporazione, da sempre finalizzati alla valorizzazione del centro storico, perfettamente coerenti al tema del benessere della comunità a cui si ispirano i suoi progetti di recupero.

Per questa terza edizione è arrivato inoltre il sostegno fondamentale del Comune di VeronaUfficio Unesco, che ha voluto promuovere un evento che si sta affermando come nuovo appuntamento dell’estate veronese.

Da cosa nasce cosa.
Non un semplice motto, ma una filosofia aziendale che consiste nel mettere insieme teste e cuori, pensieri e passioni, visioni e iniziative:
facendo rete con tutti i nostri clienti e stakeholder, unendo le risorse alle idee.

 

ll format ed i suoi obiettivi: una grande idea merita una perfetta comunicazione

Una serie di concerti nel cuore di Verona – da piazza Erbe a piazza Bra, passando per via Roma e corso Porta Borsari – eseguiti sui balconi dei palazzi del centro storico, segnalati da stendardi a tema.

Un festival libero pensato per ravvivare il centro storico portando la musica open-air, dar voce ai giovani talenti e alla loro passione, proporre un altro modo di vivere la città e promuovere la cultura dello slow shopping.

Come potevamo non aderire ad un’iniziativa con queste finalità?

Logo design Verona_Balconscenico
Il logo del Festival Balconscenico.

Alla prima edizione Agenzia Perdonà ha realizzato la veste grafica di Balconscenico, inserendo nel logo del festival il pay-off in italiano e inglese, che ne riassume lo spirito: “In alto la musica“- “Big Up the Music!” –  per un evento che eleva la passione per la musica e che si gusta alzando orecchi e sguardi verso l’alto.

A partire da qui, art director e designer dell’agenzia hanno sviluppato l’intera immagine dell’evento, coordinata in tutte, ma proprio in tutte, le possibili declinazioni: sito web, locandine, flyer, video, foto, cartoline, stendardi, pagine pubblicitarie sui quotidiani locali, comunicazione sui canali social e ufficio stampa.

BALCONSCENICO, format ideato da Tiziano Meglioranzi, presidente della 
Corporazione Esercenti Centro Storico Verona, è oggi protetto dal marchio 
registrato che ne tutela l’originalità e il valore su tutto il territorio nazionale e 
celebra il luogo dove è nato, Verona.

Ufficio stampa: il lavoro dietro le quinte.

Un lavoro enorme, fondamentale, mai sufficientemente valutato. Il successo di ogni evento, e così è stato anche in questa occasione, è legato all’efficacia dell’attività di Ufficio stampa, PR e Digital PR svolto per Balconscenico da Agenzia Perdonà.

Il sindaco Damiano Tommasi con Presidente e Vice Presidente della Corporazione Esercenti del centro storico

Lo testimonia il grande spazio dedicato dai media nazionali e locali al festival, parte dei quali raccolta anche nel sito Balconscenico, anche questo sviluppato dall’agenzia su una pratica struttura one page.

Comunicazione: aumentare la cassa di risonanza dell’evento.

Arte chiama arte. Così fin dalla prima edizione abbiamo deciso di comunicare Balconscenico attraverso l’arte dell’illustrazione e dei colori, una modalità a cui Agenzia Perdonà è legata da sempre.

L’illustrazione è poesia, immaginazione e si prestava perfettamente a suggerire l’atmosfera speciale, un po’ magica, dell’evento.

La stessa mano che disegna le vicende del nostro Guizzy, Carolina Livio, ha realizzato per ogni edizione nuove tavole originali, che sono diventate una tradizione nella tradizione del Festival.

Dalle piazze reali a quelle virtuale, senza interruzioni.

Se i mezzi digitali hanno contribuito a riempire le piazze, le immagini di queste hanno poi riempito di contenuti i vari social media, in uno scambio senza fine.

L’attività di Social Media Marketing ha richiamato turisti e veronesi per i diversi appuntamenti di luglio e settembre, testimoniati dalle foto e dai video curati dall’agenzia in occasione di ogni evento. A tutto questo si sono aggiunte le immagini che ogni spettatore ha veicolato sui propri social, taggando @balconscenicoverona e #festivalbalconscenico

Un evento tutto da gustare.

Quest’anno, inoltre, in contemporanea con l’evento, più di dieci locali hanno proposto sapori dedicati a Balconscenico, ognuno con il suo “sound”, il suo menu, le sue specialità… E chi c’era dietro la ricetta di questa novità? Ancora una volta l’agenzia.

Applausi a scena aperta.

Un successo reso possibile dalle qualità e dallo sforzo di tutti i protagonisti:

  • la Corporazione Esercenti del Centro Storico di Verona, il suo presidente Tiziano Meglioranzi, che tre anni fa ha avuto l’idea ed ha ideato il format dell’evento, e tutti i membri del Comitato Direttivo: Davide Albertini, Simone Vesentini, Matteo Caffarelli, Daniele D’Angelo, Daniele Riva Benedetti.
  • il Comune di Verona che nel 2022 ha scelto di promuovere l’evento
  • il Fondo Patrizia dalla prima edizione entusiasta sponsor della manifestazione.
  • tutti i giovani artisti che si sono esibiti, coordinati sotto la direzione artistica di Marianna D’Ardes.
  • e infine tutti i proprietari di balcone che hanno aderito aprendoci le loro case e consentito di trasformare i loro balconi in uno straordinario Balconscenico.
Consegna della targa per i Golden Balcony a Bebino Olivieri dell’Hotel Aurora