Biondan e Agenzia Perdonà – fiducia senza tempo.

338

Nata nel 1960 dalla creatività dei fratelli Walter e Arturo, Biondan è una fucina di idee dal successo internazionale. Un’esperienza da fonderia artistica che, evoluta negli anni, è diventata punto di riferimento per l’arredo urbano e l’arte funeraria, con filiali in Europa e nel mondo.

Con la nostra Agenzia, Biondan si è conosciuta nel 2001. Abbiamo intuito subito che c’era una scintilla in comune, basata su valori condivisi: fiducia, creatività, voglia di mettersi in discussione. E così, dopo una parentesi scherzosa (un finto video di marketing tutto da ridere con un inedito Christian Perdonà come attore protagonista), abbiamo forgiato una nuova direzione per la comunicazione, che seguiamo ancora oggi.

Abbiamo scelto di costruirla su fondamenta certe: il dialogo costante con la direzione marketing che opera per delega e obiettivi. Senza quest’ultimi, lo diciamo spesso, non può esserci buona comunicazione.

Cataloghi che tracciano una nuova strada

Un Catalogo Biondan non è solo uno strumento di vendita: è un’occasione per ribadire che non c’è innovazione, senza ascolto del mercato. Ogni anno, lo strumento di vendita di Biondan integra nuove sezioni progettate per facilitare il lavoro ai commerciali e, a loro volta, anche a marmisti e impresari, che avranno così tutte le risorse necessarie per presentare prodotti così delicati ai propri clienti finali.

La scelta delle copertine non è casuale: prende il via dal disegno (in Agenzia Perdonà tutto inizia da una matita) per caratterizzare anche prodotti e marchi: una cifra stilistica che è diventata anche la firma del nostro cliente, in un mondo dove a farla da padrone sono di solito freddi e asettici render.

Non solo per l’Italia, ma anche per le sedi di Biondan Francia e Biondan USA: i cataloghi del nostro compagno di viaggio sono il campo da gioco in cui valorizzare la nostra esperienza nella stampa. 560 pagine di codici e articoli curati con foto e fotolito, un’attività rara e preziosa che proponiamo a quei clienti che sanno cogliere e apprezzare la differenza. Un progetto di stampa complesso e stratificato, possibile solo grazie alla partnership con stampatori locali e non, scelti insieme allo stesso cliente.

Nel 2019, ben prima dell’annuncio di META, Biondan e Agenzia Perdonà hanno ideato un catalogo in realtà aumentata. Basta un QR Code per approfondire il prodotto, cambiarne il colore, personalizzarlo in tempo reale durante il primo contatto con il cliente. Un’idea vincente per una digitalizzazione che apre le porte a nuove opportunità di vendita.

Nel 2021, è arrivata anche Unica. Un prodotto modulare e iconico che fa del suo essere smart la sua ragion d’essere. Per promuoverlo, abbiamo realizzato un display d’impatto,  supportato da uno storytelling in grado di guidare il venditore nell’esposizione, pagina dopo pagina. Così preciso da essere quadrato. Letteralmente.

Fiere, calendari e sito: integrati per davvero.

Comunicatori integrati si nasce. Non abbiamo mai amato realizzare progetti singoli, separati l’uno dall’altro. Ci sembra che svilisca il nostro lavoro e vada a minare il risultato che la nostra creatività potrebbe ottenere se ogni progetto “lavorasse in squadra”. Insomma, preferiamo accompagnare il cliente in tutto il suo percorso sul mercato attraverso una visione d’insieme, consapevole e crossmediale. E così, la nostra attività per Biondan è andata a toccare ogni strumento di marketing, dal sito web www.biondan.it – ripensato nei contenuti ma anche nell’esperienza utente – ai calendari, omaggio a clienti e fornitori.

sito biondan_agenzia perdonà

Senza dimenticare gli stand fieristici, core business della nostra Agenzia e grande opportunità, per l’azienda, di lasciare un segno. Esposizioni curate in ogni dettaglio, progettati complessi per attirare l’attenzione dei visitatori.

Ogni stand Biondan è stata un’esperienza formativa, sia per il cliente che per la nostra agenzia, in cui il risultato finale è stato la somma dei talenti interni e la collaborazione virtuosa con decine di aziende partner sul territorio. Ma a fare la differenza, oltre allo stand, è anche l’approccio integrato alla vendita che utilizziamo per valorizzare ogni Mq in fiera. Un metodo che abbiamo chiamato Stand By Me e che con Biondan ha svelato tutto il proprio potenziale.

Il Pay Off – parola ai valori

Il 2020 è stato l’anno della svolta per tutto il settore, a causa di una pandemia che ha cambiato per sempre il modo in cui lavoriamo, ci muoviamo e guardiamo al futuro. Era tempo di rinnovamento, per l’azienda di Verona. Un rinnovamento che doveva partire da qui: da un nuovo motto capace di condensare in poche parole un percorso di oltre 60 anni di evoluzione.

“Innovazione senza tempo” è la firma di un’azienda che, a dispetto delle sue splendide statue, non è mai restata ferma.

 

Natale 2021. Lo stile si (s)piega.

Per il 2021, anche gli auguri di Natale avevano bisogno di una nuova forma. Al bando i soliti biglietti stantii e monotoni. Per lasciare il segno, c’è una sola via: l’eleganza. Il biglietto di Biondan di quest’anno prende vita da un formato inedito che, come un origami, abbraccia il marchio e lo incornicia, in un sapiente gioco di incastri e pieghe. Ancora una volta, una creatività resa possibile grazie all’assist con i nostri stampatori di fiducia, da sempre partner di idee con la T maiuscola: quella di Team.

Biglietto Natale_Biondan_Agenzia Perdonà

Un nuovo mood

Alla base di ogni pezzo, di ogni scultura, c’è un mondo nascosto fatto di competenze, valori, esperienze intrecciate con la tecnologia e il saper fare. Per raccontare questo percorso, il nuovo mood di Biondan (declinato in poster per la sala riunioni e in pagine interne al catalogo) ripercorre l’evoluzione del marchio dall’inizio.

Biondan - mood grafico

Lo fa attraversando tappe importanti, come la storica Rigenerazione 2019 (la riorganizzazione interna sulla scia di un rinnovato slancio per il benessere aziendale e le risorse umane). Ma l’inizio di tutto è quella piccola officina sotto casa nel lontano 1956.

La scintilla di Walter e Arturo Biondan: una continuità che resta ancora oggi, nel dialogo aperto e trasparente con un management che lavora con cuore e passione. Un’eredità senza tempo.