A Berlino contano su di noi – La strategia social “ribelle” per Carfit

325
social media marketing_agenzia perdonà-carfit

“Really good result for the first month.
Let´s go ahead.”
(Matthias Scherzer, CEO)

A gennaio, quando l’emergenza sanitaria ci sembrava degna solo di un romanzetto di fantascienza, eravamo volati fino a Berlino per conoscere il team di Carfit, azienda internazionale di prodotti per il mondo automotive. Un viaggio in cui ci siamo sentiti accolti e in perfetta sintonia con il nostro nuovo cliente, con cui condividevamo valori e cultura manageriale. Risultato? Un pieno di fiducia per partire per un nuovo percorso insieme: la gestione dei Social di Carfit e della nuova brand image.
Un lavoro che, da Agenzia di comunicazione a servizio completo, non abbiamo limitato all’ecosistema web ma che abbiamo portato nel “mondo analogico”, idea dopo idea, seguendo il principio del Da Cosa Nasce Cosa.
Oggi siamo qui per raccogliere i primi, eccezionali risultati. Numeri che parlano di creatività, strategia, metodo, ma anche della nostra capacità di approcciare un mercato internazionale con la stessa professionalità ed energia di sempre.

 

 

Creatività: una lingua internazionale

85000 persone raggiunte in un mese, +333% di interazioni e un aumento di follower del 130%. La pagina Facebook di Carfit, in un solo mese di attività, ha ottenuto più risultati che in un anno.

Oltre che alla strategia di sponsorizzazione e a quella dei contenuti, il merito è anche del nuovo tono di voce. Per dare più valore all’azienda abbiamo coniato il payoff Rebel Flair, diventato già l’emblema di Carfit: un’esaltazione della creatività e del lavoro dei carrozzieri che ogni giorno devono rivoluzionare le vetture dei clienti con prodotti e vernici di qualità, ma anche con un estro fuori dagli schemi. Un messaggio e un promessa in linea con il target, che ama auto vistose da veri ribelli delle 4 ruote.

Un successo che parla inglese e tedesco

Ma anche se la creatività è una lingua universale, per comunicare con il cliente serve ben altro. E ciò che ci rende orgogliosi non sono tanto i numeri ma il lavoro di équipe di queste settimane, basato sul dialogo direttamente in inglese con il nostro interlocutore tedesco. È un processo di internazionalizzazione della nostra realtà che è tutt’ora in corso, grazie anche all’introduzione nel nostro organico di Giulia Celli, Key Ambassador dell’Agenzia. Una preziosa risorsa che si affianca al gruppo di lavoro formato dalla Direzione Artistica di Christian Perdonà,  Chiara art, Gaia social media styrategist e Alvise Brugnolo, Copywriter. 
Sono esperienze che contano sulle nostre competenze, così come sui nostri numeri, e che vengono confermate anche dal nostro cliente, che ci ha esaltato con un’entusiastica referenza.
Ora il lavoro continua: l’idea nata sui Social per Carfit sta già diventando un nuovo catalogo e presto trasformerà tutti gli strumenti di comunicazione. Ma questo è un altro approfondimento e un altro articolo.